Nasce CINEMA INVENTATO

CINEMAINVENTATOshort

Nasce IL CINEMA INVENTATO, il film in omaggio al “primo film”.

Nell’anno mondiale della LUCE, (dichiarato dall’UNESCO), a 120 anni dalla prima proiezione pubblica in pellicola,offriamo una grande opportunità agli amanti del cinema, della sua tecnica e della sua storia.
Partendo dall’oggi digitale fino ad approdare alla pellicola,quello che si vuole intraprendere è un viaggio nel tempo, un’avventura che ripercorre le orme della nascita della Settima Arte. Suggestiva allora diventa la location ideale, L’Isola Tiberina ai cui lati, scorre il fiume Tevere, così come agli albori del Cinema scorrevano i fotogrammi  in movimento accompagnati dall’affascinate rumore della cinepresa in azione. Ci si immergerà nella dimensione parallela della celluloide, materia prima del cinematografo.

In un giorno, in otto ore, su 16 mm, l’obiettivo è quello di realizzare un cortometraggio “buona la prima” dove poter oltrepassare i confini attraverso l’immaginazione.
Ci si avvicinerà all’esperienza dei Lumiere con un cortometraggio senza sonoro, con montaggio in macchina da presa, usando solo LUCE naturale.
Si vorrebbe superare la barriera del suono per ritornare a quel magico silenzio filmico. Nel panorama contemporaneo questo sarà  un evento cinematografico fuori dall’ordinario, che condurrà alla realizzazione di un lungometraggio cofirmato da molti dei grandi nomi del cinema contemporaneo, e che si prefigge la meta di divenire vera e propria Festa della Pellicola, un incontro imperdibile dove ognuno mette a disposizione dell’Altro il proprio Fare e Vivere la Settima Arte.

Gli autori che saranno invitati a partecipare a questo film collettivo sono, tra gli altri: Aureliano Amadei, Antonella Cecora, Marco Chiarini, Stefano Chiodini, Lino Damiani, Eleonora Danco, Libero Di Rienzo, Claudio Giovannesi, Alessandro Haber, Stefano Landini, Pietro Marcello, Davide Marengo, Valerio Mastandrea, Claudio Noce, Roberto Palmerini, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher,  Roland Seiko, Daniele Vicari.

“Perché essere difficili quando con un minimo sforzo potete diventare impossibili?” (Buster Keaton).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...